Aderì a Prima linea poi si è «dissociata»

Susanna Ronconi è nata a Venezia nel 1951 ed è stata una figura storica dell’eversione rossa nel troncone toscano di Prima linea, a cui sono attribuiti numerosi delitti, il più famoso dei quali è quello del magistrato e criminologo Giorgio Galli docente alla Statale di Milano, assassinato nel 1980. Arrestata a Firenze nel 1980 dopo una lunga latitanza, la Ronconi si è dissociata dalla lotta armata e nel 1987 ha ottenuto il primo permesso premio. All’epoca si legò a Sergio Segio anche lui uomo di spicco del gruppo eversivo; oggi lavora al gruppo Abele di Torino.