Adesso il defilé di Gucci è sulla passerella virtuale

La moda sposa la tecnologia. Nasce la prima sfilata in line: milioni di internauti potranno ammirarla con un clic. L'appuntamento è per il 22 settembre

Mentre il magazine americano Wired provocatoriamente strillava sulla copertina d'agosto «Il web è morto», la moda dichiarava la sua crescente passione per la rete. Debutta domani, infatti, la nuova boutique digitale gucci.com, con un'operazione che mette in palio, registrandosi su gucciconnect.com, l'invito virtuale al prossimo défilé della collezione donna in programma a Milano il 22 settembre. I fan della griffe delle due G possono conquistare i migliori posti a sedere accanto a stampa e buyers provenienti da tutto il mondo, pur restando comodamente spaparanzati nel salotto di casa. «La nostra strategia online è chiara: tutte le ricerche sulla nostra presenza sul web devono portare alla boutique digitale semplicemente cercando "Gucci" attraverso un motore di ricerca, o essendo uno dei quasi 1 milione di fan su Facebook, oppure una delle oltre 600.000 persone che hanno scaricato la nostra Gucci App, o ancora uno dei nostri oltre 18.000 follower su Twitter. Il destino della boutique digitale su gucci.com è di diventare il nostro negozio di maggior successo al mondo» dichiara Patrizio di Marco, presidente e amministratore delegato del marchio fondato nel 1921 a Firenze e oggi nell'orbita di PPR, il colosso del lusso francese quotato alla borsa di Parigi. Il rinnovamento del sito nato il 2002 e arrivato a quota 2,5 milioni di visitatori mensili, è costato oltre 18 mesi di lavoro sotto la supervisione del direttore creativo Frida Giannini che per l'occasione ha anche creato una collezione di accessori ad hoc. Lo sforzo è stato quello di integrare acquisti on line e social network. «Un'esperienza di lusso assoluto da condividere con gli amici» dice la stilista annunciando che la nuova boutique è anche compatibile per iPad. Del resto Gucci sta già usando i social media anche per il lancio della nuova fragranza GucciGuilty attraverso un filmato visibile su YouTube e un concorso che mette in palio un viaggio a Los Angeles in occasione degli MTV Awards il 12 settembre. Girato a Cinecittà da Franck Miller, regista di Sin City, il film vede come protagonista femminile l'attrice Evan Rachel Wood, uno dei talenti più acclamati di Hollywood, e come interprete maschile l'attore Chris Evans sulle note di Strange Love dei Depeche Mode nella versione dei Friendly Fires. Info su Facebook:http://apps.facebook.com/gucciguilty. Insomma la moda accelera. Tant'è: mentre cresce la febbre per l'arrivo in Italia, il 15 settembre, del fashion documentary girato nel 2007 da R.J.Cutler sullo stile di lavoro della potente direttrice di Vogue America, la diavolessa Anna Wintour - «The september issue» in dvd corredato da testi d'autore viene distribuito in cofanetto da Feltrinelli - la papessa della moda italiana Franca Sozzani manda in edicola il numero di settembre di Vogue Italia con occhialini che consentono la visione della cover e dei servizi fotografici in 3D. Perfetti per esaltare il godimento della fashion story «Miranda» con la top model australiana Miranda Kerr fotografata dall'immaginifico Steven Maisel.