Adesso Ronaldo è del Milan

Addio polemico: "Grazie a tutti, meno Capello". Il brasiliano ha firmato fino a giugno 2008. Costo dell'operazione: 7,5 milioni di euro, in più si tratta il prestito di Oliveira fino a giugno. Il ds Braida è già in Italia per bloccare un'altra punta: Caracciolo o Bojinov

Madrid - È stato raggiunto l'accordo per il passaggio di Ronaldo al Milan: il brasiliano alle 17,30 sarà al Bernabeu per firmare il contratto con il suo nuovo club. Secondo fonti della Casa Blanca, l'intesa sarebbe stata raggiunta per una somma di 7,5 milioni di euro. Ronaldo non ha partecipato questa mattina agli allenamenti a Valdebebas, grazie a un permesso del club Bianco, mentre è continuata a pranzo al Bernabeu la trattativa fra Adriano Galliani, accompagnato dall'intermediario Fifa Ernesto Bronzetti, per il Milan e il presidente Ramon Calderon e il ds Predrag Mijatovic per il Real Madrid.

Parole parole parole «So che Ronaldo è del Milan. Gli faccio l'in bocca al lupo perchè faccia quel che sapeva fare, ovvero essere un grande giocatore». Ha commentato l'allenatore madridista Fabio Capello. Più polemico l'addio del Fenomeno a Madrid: «Mi fa male al cuore, ma così è la vita. Ho appena firmato il contratto col Milan» ha detto il giocatore brasiliano lasciando lo stadio Bernabeu dove si è conclusa la trattativa per il suo passaggio dal Real al club rossonero. Ronaldo ha «ringraziato» tutti i tifosi «e tutti gli allenatori che ho avuto, meno uno», con una chiaro riferimento a Fabio Capello.

Ultimatum «Oggi rientrerò a Milano, con o senza Ronaldo», era stato l'ultimatum pronunciato da Galliani al suo ingresso al Bernabeu, poco dopo mezzogiorno, mentre il presidente del Real Madrid si è fatto attendere fino alle 13. Ronaldo, che ha già in tasca il biglietto per il rientro a Milano, non ha salutato i suoi compagni di squadra. Al suo posto l'ha fatto Antonio Cassano, che si è accomiatato da Cannavaro e compagni al termine dell'allenamento. Ma era evidentemente uno scherzo, dato che per lui non è ancora arrivata alcuna offerta formale.

Mosse Milan Ronaldo ha firmato il contratto che lo legherà al Milan fino al 30 giugno del 2008. Lo ha comunicato il sito ufficiale del Milan. «Ac Milan - si legge - comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal C.F.Real Madrid le prestazioni sportive di Ronaldo che ha sottoscritto un contratto che lo legherà alla società rossonera fino al 30 giugno 2008». La novità del negoziato su Ronaldo, secondo indiscrezioni non confermate dal club bianco, è l'impiego di Oliveira come moneta di scambio per arrivare finalmente a un accordo anche sui quattro punti controversi del contratto. Il Madrid cerca un attaccante che copra il ruolo di Ronaldo e il brasiliano Oliveira potrebbe essere la soluzione, sebbene resa incerta dal fatto che il calciatore non potrebbe giocare in Champions. Il presunto cambio, proposto dal Real Madrid, avrebbe anticipato il rientro del ds del Milan Ariedo Braida a Milano. Proprio alla ricerca di un'altra punta che possa garantire ad Ancelotti un minimo di rotazione in attacco per la Champions League, dove Ronaldo non può essere utilizzato. I rossoneri puntano su Andrea Caracciolo, del Palermo, mentre in seconda fila resta il bulgaro Valeri Bojinov, legato alla Juventus.

Mosse Real Per far fronte all arrivo di Oliveira, che occuperebbe un posto di giocatore non comunitario, il Real si sarebbe deciso per il passaggio del difensore brasiliano Marcelo, attualmente lesionato, al Castilla in seconda divisione. Ma per chiudere questo aspetto della questione, ci sarebbe ancora tempo fino a domani.