Adesso sono tutti Brunetta

E adesso sarà il turno dei dipendenti dei ministeri. Tutta colpa, o tutto merito, dipende dai punti di vista, del solito Renato Brunetta e della sua «Operazione trasparenza». I siti web dei ministeri infatti potrebbero presto pubblicare gli stipendi dei loro dipendenti. La commissione Affari costituzionali della Camera ieri ha approvato all’unanimità una risoluzione dell’Udc Luca Volonté che «impegna il governo a rendere noti ai cittadini tutti i compensi di dipendenti e consulenti entro il 30 novembre di ogni anno». Il ministro della Pubblica amministrazione ha prontamente ringraziato il collega e i commissari per il «sostegno bipartisan». La pubblica amministrazione come una «casa di vetro»? Non è più un’eresia.