Adesso vorrei vedere certe facce...

Speriamo che non ci becchi Striscia la Notizia. Con tutta questa pubblicità occulta (e di grande effetto) che stiamo facendo su tv e giornali, nazionali e locali... Più che i tre punti di Cagliari, la buona notizia è che almeno l'anno prossimo ci sarà un'asta per poter sponsorizzare il Genoa. Da Telegatto della réclame quei moviolisti che si affannano a vedere un fallo di Juric sull'espulsione esagerata di Cossu sorvolando sul gol valido (l’ennesimo) annullato a Olivera. Almeno un Oscar a chi ha faticato a mandare giù un qualcosa (più che con un po' di zucchero in questi casi la pillola va giù immaginando che sia cioccolato fondente) dicendo che «meno male che gli hanno finora annullato sette gol regolari, sennò quelli là (il Genoa, ndr) ora sarebbero in testa». Meritano un manifesto 3x6 nelle più trafficate strade cittadine certe facce, le facce di quelli che inventandosi la famosa «valigetta» tre anni fa pensavano di aver seppellito il Vecchio Grifone e ora devono vederlo stagliarsi lassù. Roba senza prezzo affacciarsi alla finestra per veder sfilare un quartiere genovese verso lo stadio di Marassi interrogandosi su quale risultato augurarsi per la sfida Samp-Roma, ben sapendo che comunque vada sarà un insuccesso.
A proposito, se potessi scegliere, visti gli spot, come sponsor tra Maalox e Pasta di Fissan, direi che la seconda evoca ricordi piacevoli legati alle amorevoli cure delle mamme per i bebè. L’importante però è farsi pagare bene. Con questo Genoa le farmacie esauriscono le scorte.