Adidas corre a Francoforte

Le dichiarazioni del presidente della Fed Usa, Alan Greenspan, non hanno modificato l’atteggiamento «difensivo» della Borsa Usa, con gli indici di New York passati in territorio positivo solo sul finale (più 0,24% il Dow Jones, più 0,58% il Nasdaq a un’ora dalla chiusura). Ancora nell’occhio del ciclone i titoli dei semiconduttori, con Xiling in calo del 3,1%, Micron Technology del 2,1%, Altera dell’1,5%. Recupera Google (più 2,7%), ma in controtendenza Niku Corp. (più 25%), dopo che Computer associated ha annunciato di volerla acquistare per 350 milioni di dollari. Piazze europee senza bussola. Una maggiore resistenza hanno dimostrato gli assicurativi, con Royal & Sun Alliance che a Londra cresce del 2,5%. A Francoforte migliorano Munich Re (più 0,8%), Adidas (più 1,5%) e Metro (più 1,2%). Parigi è l’unica piazza negativa, per il calo di Arcelor (meno 2%). Crollo della Borsa di San Paolo in Brasile che in 4 giorni cede il 7% dopo lo scandalo per presunte corruzioni del governo.