Adidas Cup: la volata finale

Riprende con gli ottavi di finale l’Adidas Cup che oggi e giovedì vedrà al centro Masseroni Marchese incrociarsi le migliori classificate dei due gironi. Dopo 18 avvincenti giornate sono state A & G Los Angeles e Atahotels di Paolo Ligresti a vincere i rispettivi gironi e a qualificarsi direttamente ai quarti, ma a stupire è stato il secondo posto del Giornale che si presenta ai playoff con la difesa meno battuta: appena 38 reti subite, grazie alle straordinarie prestazioni del super portiere Matteo Gritti e alla bravura di capitan Manzoni, Lupone, Grosselli, Rossi e Vignati. Se poi a centrocampo ci mettiamo anche il cervello di Peo Occhipinti, il magico sinistro di Fausto Pizzi e Alberto Cuomo e in fase offensiva le reti di Lastella, Diana, Zucca e di Billy Berlusconi, allora le speranze di entrare tra le «magnifiche otto» sono davvero tante. Avversario del Giornale sarà lo Studio Tributario Internazionale, forte di ex di lusso come Felice Centofanti, Alessandro Melli, Stefano Torrisi e del bomber Giuseppe Manzari (30 gol). Partite facili attendono le corazzate Epicas (Evani, Eranio, Vierchowod, Massaro) e Infront (Crippa, Franceschetti, Lombardo) rispettivamente contro Outsourcing Group e Impossible is nothing (con lo zio Bergomi e Tedoldi), mentre più difficile appare il compito del Ristorante Donati contro Milan Channel del bomber Oscar Damiani junior. Senza pronostico la sfida tra Emporio Armani e Hotel Philosophy. Tutta da vedere anche la sfida tra Kiton (Eros Ramazzotti, Leonardo, Mihajlovic, Ferri, Seba Rossi) e Studio Izzi (Didonè, Annoni, F. Galli). Lo spettacolo è assicurato.