Adolescenti: aumentano fumo, birra alcolici e in rete senza controllo

Cresce il consumo di alcol e droga tra i 12 ed i 14 anni. La Società italiana di Pediatria descrive nella sua indagine annuale adolescenti sempre più autonomi, immersi in un mondo virtuale ma anche più soli<br />

Web, drugs e High school musical Fumano di più, nicotina e spinelli, bevono di più, anche i superalcolici, passano più tempo a navigare in rete sul loro computer personale, visto che oltre il 50 per cento ne ha uno suo nella propria camera. E il personaggio più popolare in assoluto per loro è Zac Efron, ovvero Troy protagonista di High school musical. Oggi a Bologna la Società Italiana di Pediatria presenta i risultati dell’edizione 2008 dell’indagine su “Abitudini e stili di vita degli adolescenti”, condotta su 1.200 studenti delle scuole medie inferiori dai 12 ai 14 anni . La prima indagine risale al 1997.

Aumento record dell’uso di Internet soprattutto fra le ragazzine Tra i giovanissimi cresce l’utilizzo del computer e soprattutto la navigazione in rete. Se nel 2000 soltanto il 37 per cento aveva in casa un pc ora lo possiede oltre il 95 per cento degli intervistati e oltre il 50 per cento di loro ne ha uno personale nella propria stanza. Già rispetto allo scorso anno l’utilizzo quotidiano di Internet è cresciuto del 10 per cento: dal 30 del 2007 al 42,4 del 2008. Oltretutto mentre all’inizio si navigava in rete magari per trovare notizie utili ad una ricerca scolastica o comunque per raccogliere informazioni adesso lo si fa prevalentemente per incontrare virtualmente amici o sconosciuti. Il 75,9 per cento utilizza messenger; il 69,9 chatta; il 76,4 scarica musica e video e il 76,5 si collega You tube. Impazza poi la webcam: la possiede il 60 per cento ed il 41 la utilizza abitualmente. Mentre all’inizio il fenomeno era prevalentemente maschile oggi sono più le ragazze ad entrare in rete tutti i giorni: il 45 per cento contro il 41. In rete si naviga senza controllo. Il presidente della Società di Pediatria, Pasquale Di Pietro, sottolinea come i ragazzi siano sempre più autonomi nel loro rapporto col computer e possano navigare in rete senza supervisione degli adulti. La conseguenza negativa è l’abitudine sempre più diffusa di entrare in contatto con sconosciuti scambiando foto e filmati anche personali. Sul web poi l’argomento più gettonato è il sesso. Il 43,5 per cento delle ragazzini ha ricevuto richiesta in chat o attraverso messenger del numero di telefono da parte di sconosciuti ed il 13,8 per cento lo ha dato. Il 59,2 sempre delle ragazzine ha avuto richiesta di foto ed il 24,6 le ha inviate. Anche le immagini sono richieste da parte degli sconosciuti: ha ricevuto richieste in questo senso il 27,6 del totale ed il 32,2 delle femmine. Di queste l’8,6 ha accettato di mostrarsi in cam.

Cresce il consumo di fumo, alcol e droga Già rispetto soltanto ad un anno fa il fenomeno dell’addiction aumenta in modo preoccupante, soprattutto tenendo conto del fatto che si parla di ragazzini dai 12 ai 14 anni. Il 30,2 dichiara di aver già provato il fumo delle sigarette contro il 23,6 dello scorso anno con un incremento del 28 per cento che però riguarda soprattutto le ragazze, più 31,6 se si considera solo il sesso femminile. Il 27,1 dichiara che i proprio amici fumano le sigarette ma addirittura il 41,7 ha amici che si fanno le canne con un preoccupante più 19 per cento di aumento. Soltanto il 6, 4 ammette di aver fumato in prima persona uno spinello ma comunque si registra anche qui un più 52 per cento visto che nel 2007 soltanto il 4,2 aveva ammesso di aver fumato canne. Va male anche sul fronte del consumo degli alcolici. Il 40,5 per cento beve vino, il 48,6 birra e il 21,4 liquori. Un 10 ,6 per cento poi ammette di essersi ubriacato. E tutto ciò accade nonostante nel nostro paese la vendita di alcolici sia vietata ai minori di 18 anni.

Cresce il consumo di fumo, alcol e droga
Già rispetto soltanto ad un anno fa il fenomeno dell’addiction aumenta in modo preoccupante, soprattutto tenendo conto del fatto che si parla di ragazzini dai 12 ai 14 anni. Il 30,2 dichiara di aver già provato il fumo delle sigarette contro il 23,6 dello scorso anno con un incremento del 28 per cento che però riguarda soprattutto le ragazze, più 31,6 se si considera solo il sesso femminile. Il 27,1 dichiara che i proprio amici fumano le sigarette ma addirittura il 41,7 ha amici che si fanno le canne con un preoccupante più 19 per cento di aumento. Soltanto il 6, 4 ammette di aver fumato in prima persona uno spinello ma comunque si registra anche qui un più 52 per cento visto che nel 2007 soltanto il 4,2 aveva ammesso di aver fumato canne. Va male anche sul fronte del consumo degli alcolici. Il 40,5 per cento beve vino, il 48,6 birra e il 21,4 liquori. Un 10 ,6 per cento poi ammette di essersi ubriacato. E tutto ciò accade nonostante nel nostro paese la vendita di alcolici sia vietata ai minori di 18 anni.