Adottata dal Comune la convenzione Onu sulle disabilità

Via libera del Comune di Milano alla convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. Ieri la giunta comunale ha approvato la delibera, presentata dall’assessore Pierfrancesco Majorino, che impegna il Comune al pieno rispetto dei diritti delle persone con disabilità, a promuovere la loro inclusione sociale, a contrastare ogni forma di discriminazione. Nello specifico la delibera prevede azioni finalizzate a creare una nuova cultura della disabilità e stabilisce il controllo dell’effettiva applicazione dei principi sanciti dalla convenzione, anche attraverso il contributo di persone con disabilità, delle loro famiglie e delle associazioni. Tra gli obiettivi quello di incentivare le misure volte ad abbattere le barriere architettoniche all’interno delle abitazioni e nei luoghi pubblici. Majorino si avvarrà della collaborazione, a titolo gratuito, di Franco Bomprezzi, fino ad oggi portavoce di Ledha, la Lega per i diritti delle persone con disabilità. «È con grande gioia - ha detto Bomprezzi - che assumo questo ruolo di consulente sulle politiche per le persone con disabilità. Sono contento che il primo atto della Giunta su questo argomento sia l’adozione della convenzione Onu. Sarà questa la guida per monitorare e orientare gli interventi di programma in tutti i settori dell’attività amministrativa, non soltanto per quanto riguarda i tradizionali e fondamentali servizi di welfare».
L’assessorato alle Politiche Sociali svilupperà e rinnoverà i servizi, a cui oggi accedono circa 5 mila persone con disabilità».