Adozione, il Malawi dice "no" a Madonna

Respinta dal tribunale di Lilongwe la richiesta di
adozione di una bimba di quattro anni, Chifundo James (che in inglese corrisponde
a "Mercy", Misericordia) da parte della popstar

È stata clamorosamente respinta dal tribunale di Lilongwe la richiesta di adozione di una bimba di quattro anni originaria del Malawi, Chifundo James (che in inglese corrisponde a «Mercy», Misericordia) da parte della popstar Madonna. Secondo l’avvocato della cantante, la domanda è stata negata per via delle regolamentazione sulla residenza.

La «Material Girl», 50 anni, è arrivata a fine marzo nel paese africano per adottare un secondo bimbo del Malawi, dopo l’adozione di David Banda, che nel 2006 innescò una serie di polemiche da parte delle associazioni per i minori che hanno accusarono Madonna di aver sfruttato il suo potere e la sua ricchezza per ottenere il via libera delle autorità del Malawi, dove le procedure di adozione generalmente impiegano fino a due anni di tempo.

Nei giorni scorsi, inoltre, l’ong Save the children Uk ha messo in guardia dalla possibilità che queste «facili adozioni» possano incoraggiare le povere mamme del paese africano, dove il 14 per cento della popolazione vive con l’Hiv, ad abbandonare i loro figli negli orfanotrofi nella speranza che qualche ricco personaggio venga ad adottarli.