«Adr vuole i terreni di Alitalia»

da Milano

Adr, la società che gestisce gli Aeroporti di Roma, resta interessata all’acquisto di terreni di proprietà di Alitalia nell’area di Fiumicino, perché ritenuti strategici. Lo ha detto il presidente, Fabrizio Palenzona, presentando i risultati semestrali. «È un’area per noi strategica e necessaria allo sviluppo delle infrastrutture; si attende un assetto definitivo per arrivare alla trattativa con basi solide».
Palenzona ha anche sollecitato, per il sistema aeroportuale italiano, un nuovo piano tariffario che «remuneri gli investimenti». Nel confermare le critiche al blocco in vigore dal 2002, egli ha avvertito che in assenza di nuove tariffe le società di gestione aeroportuali non saranno in grado di realizzare nuove infrastrutture. Palenzona ha poi annunciato che nel prossimo autunno gli aeroporti italiani andranno a bussare alle porte del governo per chiedere un adeguamento delle tariffe e un nuovo sistema di regolazione dei prezzi assistito dal contratto di programma per ogni società di gestione aeroportuale. È necessario, ha sottolineato, «un sistema tariffario che remuneri gli investimenti». «Noi - ha proseguito - ci siamo comportati come se non fosse successo nulla facendo molti investimenti, ma così non si può andare avanti».