Adriano cresce Kily Gonzalez sembra Stiles

INTER
JULIO CESAR 6. Qualche presa di successo, ma si diverte anche con i piedi.
J. ZANETTI 6,5. Mette il silenziatore a Bonanni, difficile vederlo distratto.
CORDOBA 7,5. Samuel è un muro e lui una roccia. Con la testa arriva dovunque, tempista, uomo assist e uomo gol.
SAMUEL 6,5. Non bada a mezze misure: o palla o avversario ma da lì non si passa. Burgnich e Ferri ne sarebbero fieri.
FAVALLI 6. Palliduccio. Cerca soprattutto di evitare guai.
FIGO 6,5. Troppe volte gioca contro il suo Ego prima che contro gli avversari. E quando non batte l’Ego sono pasticci. Il gol lo riscatta in parte.
VERON 6. Immagine del guerriero calcistico. Straordinario temperamento, non sempre ci prende con i passaggi.
CAMBIASSO 7,5. Aveva voglia di segnare, si è visto fin dall’inizio. Ragioniere modello con guizzi che folgorano.
KILY GONZALEZ 6,5. Si attacca a tutto e tutti pur di non mollare. Tignoso come i mediani vecchio stile o vecchio Stiles, nel senso di Nobby.
Dal 35’ st BURDISSO sv.
ADRIANO 6,5. Il fisico risponde meglio, i piedi non ancora. Straripante nelle progressioni, impacciato davanti alla porta.
CRUZ 5,5. Fatica a giocare palloni decenti. Gran movimento, poca sostanza.
Dal 38’ st PIZARRO sv.
ALL.: MANCINI 7. Buon mix tra qualità e sostanza.
PALERMO
LUPATELLI 5. In una serata da brividi atmosferici, lui li accentua. Non ha presa, ma evita una débâcle.
ZACCARDO 5. Un po’ ingolfato.
TERLIZZI 6. Tiene quattro occhi su Cruz. Al passivo l’autogol.
BARZAGLI 5. Lotta corpo a corpo con Adriano. Battaglia soprattutto fisica. Alla lunga persa.
GROSSO 6. Tira le punizioni, poco ritmo nella sua azione.
SANTANA 5. Non fa accendere mai la scintilla.
BARONE 6. Fatica a contrastare il centrocampo nerazzurro, però si batte. Prende un palo.
MUTARELLI 5,5. Mediocre surrogato di Corini. Dorme sul gol di Cambiasso: l’altro salta, lui guarda.
BONANNI 5. Non accende il turbo, vivacchia sulla fascia.
Dal 19’ st ACCARDI 5. Dura la vita.
CARACCIOLO 5. Ne vede poche. Dal 15’ st GODEAS 5. Idem.
DI MICHELE 5,5. Pizzica e non fa male.
All.: DEL NERI 5. Buono solo l’inizio della ripresa.
Arbitro: PIERI 5. Nel primo tempo dimentica il cartellino giallo. Poi è una mitraglia.