Adriano «Ho rischiato di fare la fine di Enke»

«Ci sono passato anche io». Dopo Buffon, la morte di Robert Enke, il 32enne portiere dell’Hannover, ha colpito in maniera particolare Adriano. La tragica scomparsa del calciatore tedesco ha spinto il centravanti brasiliano a ripensare al periodo buio vissuto tra alcol e depressione: «Io ci sono passato, so che la depressione esiste anche nello sport. Io ho cercato un rifugio nell’alcol, bevevo per scappare dalle responsabilità», dice il giocatore del Flamengo, che nel 2004 ha perso il padre. Solo recentemente, con il ritorno in Brasile, l’imperatore sembra essere uscito dal tunnel: «I problemi vanno affrontati. Il caso di Enke non è isolato». Domani sono attese oltre 45mila persone alla commemorazione di Enke allo stadio di Hannover.