Adriano, no all'alcol test: via la patente

L'attaccante giallorosso è a Rio per la riabilitazione alla spalla. Ma in questi due giorni lo si è notato di più per le bevute pre-carnevale. Che ora gli sono costate anche il ritiro del permesso di guida

Rio de Janeiro - L’attaccante della Roma è tornato nei giorni scorsi a Rio de Janeiro dopo l’intervento chirurgico subito alla spalla destra, per seguire un trattamento personalizzato. Secondo alcuni giornali l’attaccante si sarebbe dovuto servire dei fisioterapisti del Flamengo, ma dalla Gavea hanno escluso questa possibilità.

Carnevale Una decisione che in casa giallorossa ha fatto storcere il naso a molti, fra allenatore, compagni e dirigenti, e che sembra oltre tutto anticipare una possibile rescissione del contratto. E nei primi due giorni, o meglio, nelle prime due notti passate a Rio, Adriano si è subito immerso nel clima pre-Carnevale, non lasciandosi mancare ricche mangiate e bevute assieme agli amici nel noto quartiere Barra de Tijuca.

Patente ritirata Il calciatore è però incappato nella rete di controlli disposti dalla polizia e, una volta fermato alla guida della sua automobile, si è rifiutato di fare il test dell’alcool. Oltre alla sospensione della patente, che potrebbe durare fino ad un anno, Adriano dovrà anche pagare una multa da 420 euro circa. La macchina non è però stata sequestrata, visto che un amico del calciatore era in grado di guidarla. Adriano dovrebbe tornare in Italia il 26 febbraio.