Adriano risorto apre l’anno con due reti

da Manama

Sei gol per riaprire l’anno, doppietta di Adriano per far gridare al miracolo o al miracolato, conforme ai punti di vista. L’Inter torna dal Bahrein con la lieta novella (Adriano ha riaperto il 2007 come l’ha chiuso: andando in gol) e con un carico di reti che fanno buon umore aggiunto a qualche dolce ricordo di Figo che ha voluto subito far vedere agli emiri e ai Paesi arabi di aver ancora un piede a prova di ingaggio stratosferico... Il portoghese ha messo due volte Adriano in condizione di segnare e il brasiliano ha aperto la partita con una doppietta: primo gol di testa a sfruttare uno splendido cross, raddoppio sfruttando un lancio del portoghese, azione in velocità con pallonetto a scavalcare e conclusione a porta vuota. Una sorta di veronica calcistica. Terza rete realizzata da Ibrahimovic su rigore, provocato da un goffo intervento del portiere su Adriano. Quarto gol di Maicon e infine doppietta di Mariano Gonzalez. Rete di Abib Husain per il Bahrein, guidato in panchina da Briegel: Toldo beffato da un tiro da lontano.
Partita facile, Mancini ha schierato la squadra col 4-4-2: Stankovic vertice basso e Figo alle spalle di Ibra e Adriano. Fischi per Materazzi e gran sventolare di cartellini gialli per i nerazzurri. L’Inter è rientrata in Italia in nottata perché martedì dovra giocare a Empoli per la coppa Italia. Il tecnico nerazzurro ha tirato le conclusioni dell’esperienza in Bahrein. «Esperienza ottima, squadra un po’ stanca perché abbiamo fatto sei allenamenti in tre giorni. Ma quando si gioca, ci si diverte e si sente meno la stanchezza». L’allenatore si è detto soddisfatto dai recuperi di Dacourt e Cordoba e ha dato lo zuccherino a Adriano. «Ha segnato due belle reti, mi è piaciuta soprattutto la seconda. Speriamo sia di buon auspicio per il resto della stagione».
In realtà il centravanti, costretto a una vita regolata e a dolci riposi, ha dato sensazioni positive, ha mostrato miglior riflessi ed è andato in gol con più reattività rispetto al recente passato. Dopo i nove mesi e mezzo di astinenza, Adriano ora ha realizzato tre gol nel giro di 14 giorni.