Adriano, sono anche dolori di cuore

Mamma Rosilda non sa più cosa dire, il vecchio Adri le ha messo in mano il cellulare e le ha detto: pensaci tu.
Allora lei un po’ resiste, poi quando non ce la fa più risponde: «Sta bene, sì sì, sta bene ed è tranquillo». Sì, ma dove è tranquillo? Potrebbero anche non essere fatti nostri ma ci siamo preoccupati quando abbiamo sentito José Mourinho parlare di situazione grave, poi di ricovero e addirittura di cadaveri. Scusate se siamo sensibili. Ieri la Cbf, che sta per confederazione brasiliana di football, ha detto che il giocatore non è scomparso, non è in pericolo e anzi è in contatto continuo con la mamma, loro, l’Inter e il suo procuratore Gilmar Rinaldi. L’unico contatto che non riesce ad avere è con Joana Machado, l’ultima sua fidanzata in ordine cronologico. Un’informazione che, buona o non buona, un po’ ci ha mandato di traverso il vecchio Adri.
Comunque la situazione sarebbe questa: la signorina Machado, femmina, si sarebbe scocciata per la festa del vecchio Adri, quella finita sui giornali con le foto dei narcos e dei trans. Ma non si è arrabbiata perché lui non l’ha invitata, ma perché lei era a casa davanti al tv color mentre il suo fidanzato era lì con la Veronica Araujo, una vecchia fiamma. Joana Machado pare che si sia presa proprio una scuffiata per il vecchio Adri, tanto che si è fatta tatuare il nome dell’imperatore non si sa dove. Una sua amica ha fatto da tramite, ma Joana niente, è risoluta e non intende recedere, questa volta è troppo, anche se starebbe male anche lei. E lui? «Alterna momenti di euforia a momenti di grande depressione, piange e piange ancora», ha detto Gilmar Rinaldi, che deve sentirsi abbastanza imbarazzato nella veste di tutore dell’Imperatore della notte: «Lui ha un problema particolare che stiamo cercando di risolvere - ha dichiarato -, tutti ormai sanno tutto, i contatti per lui li sto tenendo io». E, ieri sera, ha annunciato che Adriano tornerà in Italia dopo Pasqua, ammettendo che il giocatore ha passato tre giorni in una favela di Rio dove vivono alcuni familiari e amici.
Pare che anche i familiari di Adriano si siano dati da fare per convincere Joana a rispondere al telefono. In Brasile della faccenda si stanno occupando i giornali di gossip. Non si sa se l’Inter sia realmente intenzionata a seguire questo fogliettone da Grande fratello o se intenda scaricarlo. Anche Roberto Mancini ha detto: «L’ho perfino aiutato anch’io».