Adriano torna e fa ingelosire gli argentini

Jacopo Casoni

Riscone di Brunico accoglie gli ultimi interisti reduci dalle ferie. Mercoledì si sono aggregati alla truppa di Mancini gli argentini Javier Zanetti e Esteban Cambiasso, mentre ieri è stato il giorno dell’Imperatore Adriano, atteso come un Messia dopo le «magie» della Confederations Cup.
Ieri il capitano nerazzurro ha tenuto la prima conferenza stampa e ha subito messo in chiaro che l’obiettivo dell’Inter è vincere. Il più possibile. «Sono contento di essere qui – ha spiegato ai giornalisti –. Ieri sera ho visto i miei compagni conquistare un altro trofeo dopo averli visti sollevare al cielo la coppa Italia. Non dobbiamo più fermarci». Ha fame Zanetti, e, in nome dell’armonia che deve regnare in un gruppo vincente, getta acqua sul fuoco della prima, peraltro inconsistente, polemica della stagione: il ritardo di Adriano.
L’Imperatore ha usufruito di un ulteriore giorno di riposo, accordatogli dalla società. «Non è un problema – ha spiegato il capitano –. Aveva il permesso del club. Oggi, quando arriverà, ci parleremo e poi cominceremo a lavorare insieme per disputare una grande stagione».
In realtà, il giorno in più concesso al brasiliano ha infastidito Zanetti e Cambiasso che, avendo disputato l’ultima partita ufficiale proprio contro la Seleçao nella finale della Confederations Cup, avrebbero gradito ricevere lo stesso trattamento riservato all’attaccante verdeoro.
Intanto, Adriano è sbarcato alla Malpensa nel pomeriggio di ieri. Poche le parole concesse ai tanti giornalisti presenti. «Questo è l’anno buono per tutti, giocatori e tifosi. L’Inter non è forte, è fortissima». Una battuta anche sul trasferimento di Vieri al Milan: «Mi dispiace che Bobo sia andato via, ma abbiamo giocatori altrettanto validi nella nostra rosa».
E si dice che altri ne possano far parte. A tal proposito c’è da registrare un rallentamento nella trattativa che dovrebbe portare Luis Figo ad Appiano Gentile. Ieri, il suo procuratore, Vicente Douens, ha rivelato al quotidiano inglese The Sun che il suo assistito sarebbe vicino all’accordo con il Liverpool. Oggi potrebbe essere il giorno della decisione definitiva per il campione del Real. Nell’attesa l’Inter si gode il sorriso e la grinta del suo Imperatore. Per cominciare a sognare, basta e avanza.