Adriano, Totti, Belen e le ultime parole famose

Un campo anonimo si accende all’improvviso per la prima di campionato e la cronaca di quella partita arriva in redazione. Sarà uno scherzo o un amico e chi lo sa, ma quando abbiamo sentito che la Lorena, spalle alla porta, ha effettuato una rotazione intera e un mezzo dribbling, ci saremmo presi a pugni per non essere lì. E la Maggy che non riusciva a trovare la posizione? «Comincia la stagione - scrive il cronista - e per l’Idraulica Signorelli è subito big-match contro l’Olimpia Overdiesel. La serata è emozionante: esordi, ricordi, spalti gremiti. L’Idraulica si presenta con due grosse assenze, il Nico e la Erika e pochi minuti nelle gambe. I primi minuti sono guardinghi, poi l’Olimpia rompe gli indugi e comincia a scaldare le mani alla Sabry, Maggy non riesce a trovare la posizione. Si alza il ritmo e la partita diventa bellissima. Su una punizione, Silvia tocca per Lorena che spalle alla porta effettua una rotazione con mezzo dribbling, accelera e piazza un diagonale nell’angolo. Il pubblico si diverte e applaude. Noi rifiatiamo un attimo. Sulla linea laterale, Leo, Silvia e Maggy si fermano un momento credendo la palla fuori, l’arbitro non fischia, il pallone giunge all’esterno sinistro dell’Overdiesel: 1-1. Dai sarà per la prossima volta. Tanto è bello quanto è strano il calcio, e qui da noi ancora di più.