Adriano in tribuna. Figo trova posto, Burdisso in campo

Appiano Gentile - Fuori Cambiasso e Adriano, nemmeno convocati. Gli ultimi allenamenti hanno convinto il tecnico che le condizioni fisiche non fossero ancora eccellenti. «Adriano non sta ancora bene, non lo rischiamo. Speriamo di averlo la settimana prossima», ha detto Mancini sapendo che la decisione andrà incontro ai soliti dubbi e mugugni. Adriano con la faccia scura, incapace di guardarsi allo specchio. Ma ieri sentiva ancora qualche dolorino. La possibilità di portare in panchina Recoba, ha sciolto ogni dubbio. Per Cambiasso non c’è stato bisogno di spiegazioni anche se ha partecipato a tutti gli allenamenti. Si è ripreso Stankovic dalle botte subite. «E anche Dacourt sta meglio: a Valencia ha giocato 60 minuti». Sottintesa la conclusione. Burdisso in campo con occhio blu. Ci sarà probabilmente Figo, in dubbio con Solari. Cruz ha più possibilità di Crespo di partire titolare. A sinistra incertezza fra Grosso e Maxwell. In panchina andrà il dottor Panico, medico di riserva dopo la squalifica del dottor Combi.
Biglietti esauriti, i tifosi dovranno recarsi allo stadio con abbonamento o documento di cessione della tessera, con biglietto o documento di cessione del biglieto e carta d’identità. Cancelli aperti alle ore 12, a chi arriva primo premi, sconti e gadget. Poi dalle 13 alle 13,45 in campo il derby dei pulcini di Inter e Milan.
In tribuna i tifosi nerazzurri hanno previsto un’accoglienza non proprio da vecchi amici per Ronaldo. Anziché provarci con i fischi, ci proveranno con i fischietti: trentamila tutti insieme appassionatamente. O desolatamente: per contestare il campione da cui si sono sentiti traditi.