Adro, il sindaco cede: via i soli delle Alpi

E dopo polemiche, scontri, esposti ed alti appelli, alla fine il sindaco di Adro (Brescia), il leghista Oscar Lancini, ha ceduto: rimuoverà i simboli del «Sole delle alpi» dalla scuola elementare. In una lettera inviata ieri al provveditore scolastico della Lombardia Giuseppe Colosio, per ringraziarlo degli apprezzamenti espressi nei confronti di un plesso scolastico all’avanguardia costruito in tempi record, il primo cittadino del Carroccio ha dichiarato la sua disponibilità a rimuovere i simboli padani (circa settecento) che decorano la scuola intitolata a Gianfranco Miglio. E, con pragmatismo tutto leghista, Lancini ha subito affrontato il tema dei costi: «Chi paga per la pulizia?». Togliere da zerbini, porte, posacenere e vialetti tutti quei soli delle alpi si stima infatti che costerà circa trentamila euro. «Una questione minimale» ha tagliato corto Colosio.