Adultero scoperto scappa dalla finestra: punito a ombrellate

Quando è arrivata la prima telefonata - che parlava di una donna vestita che stava massacrando a ombrellate un uomo nudo - i carabinieri hanno pensato a uno scherzo. Poi le chiamate sono diventate più numerose così la centrale di Desio ha mandato un equipaggio. Giusto in tempo per salvare da una più severa punizione un marito fedifrago sorpreso dalla moglie in dolce compagnia.
Protagonisti di questa pochade, una coppia di ecuadoriani, 44 anni lui, 46 lei, entrambi regolarmente residenti a Limbiate, dove lui fa l’operaio e lei la colf. L’altra sera verso le 23.30 lui ha fatto entrare in casa una signora, confidando nel fatto che la moglie si sarebbe intrattenuta fino a tardi in casa dei datori di lavoro. Invece il diavolo fa le pentole...la donna rientra prima e arriviamo al famoso «Cielo, mia moglie». E sì perché la signora entra in casa e scopre il marito in flagrante adulterio. E non è neppure la prima volta.
La moglie lascia filare dalla porta la rivale, senza degnarla di uno sguardo, rivolgendo tutte le sue attenzioni al coniuge. Che così come mamma l’ha fatto, si butta dalla finestra e dopo un voto di tre metri atterra a terra. Batte il capo, rimane un po’ intontito, giusto il tempo che la moglie, armatasi di ombrello, lo raggiunga e inizi a propinargli una dolorosa lezione. Interrotta solo dall’arrivo dei carabinieri. Per la cronaca i due si sono poi riappacificati e l’uomo ha potuto fare ritorno a casa, dopo essere stato medicato all’ospedale di Garbagnate e dimesso con 10 giorni di prognosi.