Aem Milano vicina ai massimi

I nuovi esiti della crisi dei prestiti subprime, che ha colpito nelle ultime giornate le Borse mondiali, hanno scosso ancora Piazza Affari, che ieri è riuscita a pareggiare sul finale rispetto a giovedì, ma è in perdita dello 0,65% sul fine settimana precedente. Ancora penalizzate le banche, con le popolari Verona e Milano in calo tra l’1,5 e il 2%. Tra gli assicurativi le Generali riprendono la corsa (+0,7% rispetto a giovedì). Alitalia è il miglior titolo del paniere S&P/Mib, in crescita del 2,6%; trascurata Fiat, mentre tra gli energetici ancora in corsa le utilities, con Aem Milano che balza di un altro 1,9%, vicina ai massimi di due mesi or sono. Resistenti i telefonici, ma di nuovo in «rosso» le azioni del cemento. Nessuno scambio al Mac dei titoli Pontelambro e Caruso, che ripetono nominalmente i prezzi della scorsa settimana.