Aereo iraniano portava a Beirut esperti di missili

Teheran. L'aviazione turca ha intercettato due giorni fa un Ilyushin militare della Repubblica Islamica iraniana, costringendolo all'atterraggio. Lo scrive il sito iraniano Peyknet, aggiungendo che a bordo dell'aereo si trovavano 80 ufficiali dei Pasdaran, molti dei quali esperti in missilistica, diretti in Libano via Damasco. La notizia non ha trovato conferma presso fonti turche. Peyknet aggiunge che un altro aereo militare iraniano è stato respinto dall'aviazione turca lo scorso venerdì. L'ex presidente iraniano Abolhasan Banisadr, oggi in esilio a Versailles, in Francia, sostiene che l'aereo cargo militare respinto dall'aviazione turca trasportava missili destinati a Hezbollah. Una fonte militare iraniana consultata da Aki-Adnkronos International parla dell'invio in Libano di 2000 missili e razzi di vario tipo nelle ultime tre settimane. Secondo questa fonte, gli uomini di Hassan Nasrallah avrebbero ricevuto dall'inizio del conflitto fino alla scorsa settimana missili Fajr 2 e Fajr 3, razzi Shahin (530 millimetri), Nazeat (355 millimetri), Hadid (240 millimetri) e Saghar, capaci di colpire elicotteri. «L'aereo respinto dai turchi - afferma la fonte militare - trasportava missili Zalzal 1 e 2, capaci di raggiungere Tel Aviv».