Aereo precipita in mare Salvi due piloti inglesi «ripescati» a Ceriale

Un «may-day» e l’incubo di una tragedia aerea nel mare di Savona. L’allarme è scattato ieri e ha visto impegnati per lunghe ore i soccorritori che hanno cercato di raggiungere il prima possibile un aereo di turismo precipitato al largo. L’avventura a lieto fine ha visto protagonisti due aviatori britannici nel cielo del Savonese. Partiti a metà mattinata dall'aeroporto di Villanova di Albenga con un piccolo bimotore, dopo pochi minuti di volo, mentre sorvolavano il mare, hanno annunciato alla torre di controllo di avere un'avaria. Sono partiti i soccorsi: guardia costiera, vigili del fuoco, carabinieri, con natanti e due elicotteri. I naufraghi sono stati ritrovati verso le 12, a circa 8-9 chilometri di distanza dalla costa, di fronte a Ceriale, illesi, e caricati su un mezzo dei vigili del fuoco. Sembra che entrambi i motori abbiano subito avarie, ma il pilota è riuscito ad ammarare planando. Poi i due si sono tuffati in acqua, con i giubbotti di salvataggio, prima che l'aereo scomparisse tra i flutti.