Aermacchi, commessa da 500 milioni di dollari

Accordo con Goodrich (Usa) per la fornitura di componenti destinati all’Airbus A350 e al Boeing B787

Andrea Nativi

Importante accordo nel settore aeronautico civile per Aermacchi, società di Finmeccanica, che è stata selezionata dalla statunitense Goodrich Aerostructure per collaborare alla realizzazione delle gondole motrici destinate a essere montate su due nuovi aerei civili, l’Airbus A350 e il Boeing B787. Il valore della fornitura è stimato in 500 milioni di dollari nell’arco di vent’anni, sulla base delle previsioni di vendita dei due costruttori. Aermacchi in particolare è responsabile per l’involucro che accoglie la ventola del compressore del motore.
Nel settore degli equipaggiamenti e dei sistemi aeronautici non è inusuale che un fornitore lavori su aerei direttamente concorrenti, come è appunto il caso di Aermacchi in questo contratto. Per la società varesina, che nel 2004 ha realizzato un valore della produzione di 284 milioni di euro, la progettazione e realizzazione di parti o di intere gondole motrici rappresenta un’attività significativa che già vale il 35 per cento del fatturato ed è in espansione grazie alla ripresa delle commesse per aerei civili.
La decisione di entrare in questo settore è il frutto di uno sforzo di diversificazione iniziato negli anni ’90, volto ad ampliare l’attività evitando di dipendere esclusivamente dal settore militare e in particolare dalla vendita di aerei da addestramento, che rimane comunque il «core business». Aermacchi è così coinvolta nella produzione di gondole motrici per tutti i motoristi aeronautici mondiali ed è impegnata in moltissimi programmi: dai business jet di Dassault delle varie serie Falcon, incluso il nuovo 7X, a praticamente tutti gli aerei di Airbus, compresi i colossali A380, senza dimenticare i jet regionali di Embraer.
Aermacchi comunque si aspetta una crescita sostenuta anche del comparto militare grazie al nuovo prodotto, l’addestratore avanzato M-346, il cui sviluppo è in pieno svolgimento.