Aeroflot cerca 800 milioni

da Milano

Aeroflot conferma che sarà attivato un finanziamento da 800 milioni con un ristretto pool di banche - quattro - per sostenere l’eventuale investimento in Alitalia. «Abbiamo completato la nostra scelta delle banche: Unicredito certamente parteciperà», ha detto ieri il vice capo della compagnia russa Mikhail Poluboyarinov. Il manager ha aggiunto che Aeroflot potrebbe emettere un bond da 800 milioni di euro per rifinanziare successivamente il prestito bancario.
Aeroflot è in cordata proprio con Unicredit per la privatizzazione di Alitalia (l’altro contendente è Air One di Carlo Toto). In questa fase i due raggruppamenti stanno visionando i conti della compagnia italiana nella fase di preparazione delle offerte vincolanti che dovranno essere presentate entro il 2 luglio. La compagnia russa ha espresso del malumore per l’accesso alla «data room», la cui consultazione è considerata tutt’altro che semplice ed esaustiva.