Aeroporti La Cai punta tutto su Malpensa ma taglia Linate Formigoni incontra Sabelli: «Hanno scelto l’hub lombardo». Alemanno «È inaccettabile»

Cai punta su Malpensa. Ma sacrifica Linate. Lo rivela Roberto Formigoni al termine di un faccia a faccia con Rocco Sabelli. «Scelta irrevocabile: Cai ha deciso di investire su Malpensa che sarà aeroporto di riferimento e privilegiato» chiosa il presidente della Regione Lombardia. Ma la priorità della nuova compagnia di bandiera rivelata al governatore dall’amministratore delegato di Cai - «quali saranno le scelte operative sull’alleato internazionale, fare di Malpensa l’aeroporto di riferimento» - provoca la vibrata reazione di Gianni Alemanno che la definisce «ipotesi inaccettabile e infondata». «Qualsiasi supremazia di Malpensa su Fiumicino è inaccettabile e infondata. Ne parleremo con Cai al tavolo interistituzionale convocato per il 15 gennaio ma deve essere chiaro che bisogna garantire un’effettiva parità tra Malpensa e Fiumicino». Virgolettato del sindaco capitolino seguito dall’invito di Pietro Marrazzo a Cai, «smentisca Formigoni». E mentre Letizia Moratti su Linate annuncia «approfondimenti già avviati tra Sea e Cai in relazione ai propri piani industriali». La nuova Alitalia non raccoglie il diktat di Marrazzo, presidente (...)