Aeroporti Malpensa: undici invasioni di pista lo scorso anno

«La situazione degli aeroporti nazionali è sensibilmente migliorata rispetto al 2001, anno dell’incidente di Milano Linate, in termini di conformità ai requisiti minimi previsti dalle normative internazionali, grazie all’opera di certificazione in atto da parte dell’Enac».
Lo ha detto il presidente dell’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv), Bruno Franchi. Nel 2008 negli aeroporti italiani, a fronte di 1.700.000 movimenti, «ci sono state registrate 72 runway incursion», vale a dire occupazioni indebite di pista di decollo da parte di altri velivoli. Insomma delle invasioni di pista che possono portare ad incidenti come quello accaduto a Linate.
Delle 72 runway incursion, «11 si sono verificate all’aeroporto di Milano Malpensa che presenta una particolare complessità sotto il profilo del layout aeroportuale». Al verificarsi di alcune runway incursion hanno contribuito soprattutto due fattori: «modifiche o lavori che hanno interessato l’area di manovra aeroportuale; non puntuale rispetto da parte dei piloti e degli operatori aeroportuali delle autorizzazioni ricevute ».