Afa, pronto soccorso presi d’assalto

Un’altra giornata campale nella capitale, con caldo record e consumi di elettricità alle stelle. È ancora «livello tre» di emergenza, il massimo previsto. E anche oggi si supereranno i 35 gradi. Ieri i centralini del 118 sono stati bersagliati dalle chiamate per interventi dovuti all’afa. Molti gli anziani per i quali è stato necessario il ricovero. In alcuni ospedali il continuo afflusso di persone ha fatto registrare qualche difficoltà nell’accesso ai pronto soccorso. Per fronteggiare l’emergenza il Comune ha approntato un piano per aiutare i più deboli. Oltre alle numerose attività di socializzazione tornano le «oasi cittadine», che quest’anno saranno sei. I «pony della solidarietà» assisteranno gratuitamente gli over 65 aiutandoli con la spesa e con le piccole commissioni quotidiane. In funzione anche il servizio cittadino di teleassistenza e telesoccorso.