Affitti in nero La Finanza recupera 3,5 milioni

Oltre 3 milioni e mezzo di euro sono stati recuperati a tassazione dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma a conclusione di un progetto di contrasto al fenomeno degli affitti in nero agli studenti universitari e agli extracomunitari. Duecento i controlli effettuati dalle Fiamme Gialle del I Gruppo Roma: nessuna posizione è risultata regolare. L’indagine si è articolata su due filoni principali: quello più specifico e peculiare degli affitti praticati nei confronti degli universitari e quello delle locazioni in nero a soggetti extracomunitari. Di particolare rilievo, riguardo ai controlli effettuati, l’aumento delle regolarizzazioni dei contratti di locazione nella Capitale. L’incremento rispetto allo scorso anno è stato del 25 per cento. Complimenti alle Fiamme Gialle sono giunti dall’assessore al Bilancio del Campidoglio Maurizio Leo: «I risultati dell’operazione confermano l’entità del fenomeno, del quale avevamo percezione e nei confronti del quale l’amministrazione capitolina intende avviare specifiche iniziative di contrasto. Nel Dpef per il prossimo triennio presto all’esame del Consiglio comunale è previsto il coinvolgimento dei municipi, della Polizia municipale e degli accertatori di Roma Entrate nelle iniziative di contrasto agli affitti in nero».