Affitti, Roma batte Milano. Al top c'è Tokyo

Nella classifica mondiale del "caro mattone" in testa c'è la capitale giapponese, seguita da New York e Tianjin. Londra e Parigi le più care in Europa. Fra le italiane Roma raggiunge il 29° posto,
Milano rimane stabile al 42°

Milano - Tokyo, New York e Tianjin sono le città più care nel mondo per alloggiare. Londra e Parigi sono le più "salate" in Europa. Nella classifica del "caro mattone" Roma raggiunge il 29° posto, mentre Milano rimane stabile nella classifica mondiale degli affitti. Sono i dati che emergono da una elaborazione della Camera di commercio di Milano, attraverso Borsa Immobiliare, azienda speciale della Camera di commercio di Milano, su dati provenienti dall’Economist Intelligence Unit - Economist su 120 grandi città del mondo.

Il capoluogo lombardo si conferma infatti al 42° posto nel mondo (e all’11° in Europa) per il costo degli affitti degli appartamenti. Tra le grandi città non solo Tokio, New York, Londra e Parigi superano Milano, ma anche, tra le altre, Kiev, Dubai, Jakarta e Honolulu.

Se l’affitto per un bilocale arredato a Milano arriva in media a 920 euro mensili (+20 euro rispetto al 2006), a Tokyo si toccano i 3.117 euro, a New York i 3.040 euro e a Tianjin i 2.280 euro. A Tunisi, la città più conveniente per gli affitti, si toccano invece i 139 euro.