Affitto con vista Duomo a 80 euro al mese

L’assessore Verga rende noti i contratti ma tace sui nomi dei
privilegiati. Ciabò, presidente commissione casa: "Applicare prezzi di
mercato". Tra i fortunati inquilini delle case comunali anche l’ex segretario generale di Palazzo Marino. Sconti per negozi e partiti

L’hanno chiamata «un’operazione di trasparenza». La battuta scappa almeno una decina di volte, durante la conferenza stampa convocata nel pomeriggio a Palazzo Marino per consegnare i «misteriosi» elenchi sul patrimonio immobiliare del Comune, circa 3mila locali che da anni vengono affittati a prezzi stracciati anche in centro. Ma il massimo della trasparenza sta negli indirizzi, metrature e canoni di affitto annui: censura sui nomi, per averli a disposizione bisogna seguire altre strade. E si scopre, ad esempio, che ad affittare per 5.625 euro all’anno un alloggio a due passi dalla basilica di Sant’Ambrogio, è un ex segretario generale del Comune. Dagli elenchi spuntano alloggi da 202 mq in via Pantano a 7.630 euro l’anno, 386 euro per un negozio in Galleria, 965 per un alloggio in piazza Duomo. Cioè: 80 euro al mese.