Con Affleck si rivive il dramma di Madeleine

Oscar 2008 come Migliore sceneggiatura originale e premio come Migliore film alla Festa di Roma, arriva in sala Juno, del regista Jason Reitman che dopo il successo di Thank you for smoking, porta sullo schermo il problema delle gravidanze non volute: Juno, un'adolescente, sicura di sé e dalla lingua affilata, riesce ad avere il controllo della situazione una volta che scopre di essere rimasta incinta di un suo coetaneo. Firmato dal messicano Rodrigo Plà in sala La Zona, Premio Futuro Venezia 2007, il thriller psico-sociologico documenta quello che accade all'interno del quartiere benestante di Città del Messico, protetto da guardie private e circondato da alte mura. Oltre i confini e il filo spinato c'è la miseria più nera. Uscito negli States nell'ottobre 2007, Gone Baby Gone presenta molte analogie con la vicenda della scomparsa di Madeleine McCann. Scritto e diretto da Ben Affleck, è un thriller ambientato a Boston e basato sul romanzo La casa buia di Dennis Lehane; i due investigatori privati sono interpretati da Casey Affleck e Michelle Monaghan. Ancora un thriller con Next del regista Lee Tamahori, la storia di un mago di Las Vegas che ha il dono segreto di vedere ciò che accadrà nel futuro. Per gli amanti dell'horror, invece, The Eve firmato da David Moreau e Xavier Palud, storia della vita di Sydney Wells, violinista cieca, molto famosa a cui improvvisamente accadranno fatti inspiegabili. Cinema italiano d'autore con Non pensarci di Gianni Zanasi, interpretato da Valerio Mastrandrea, e presentato alle Giornate degli Autori 2007 da un padrino d'eccezione come Mario Monicelli. Il film racconta di una famiglia italiana che vive in provincia. Al centro un chitarrista fallito che, rientrando a casa, trova la sua donna con un altro. Ancora made in Italy con All'amore assente diretto da Andrea Adriatico e girato tra le architetture di Tresigallo, racconto di un viaggio all'interno delle angosce di un investigatore alla ricerca di un ghost-writer per una campagna elettorale. Ai toni amari della «mancanza d'amore», fa da contralto la commedia Amore, bugie & calcetto. L'Abc della vita moderna diretto da Luca Lucini, affresco delle vicende sentimentali di un gruppo di amici che mai rinuncerebbero alla partita del giovedì.