Affluenza al 45,3% per il voto in Molise

da Milano

Affluenza inferiore al 50% alle urne da parte dei 327mila elettori chiamati a votare per l’elezione del presidente della Giunta e del Consiglio regionale del Molise, in un test elettorale per il governo di centrosinistra di Romano Prodi. Alle urne, aperte fino alle 15 di oggi, si è registrato un calo rispetto alla scorsa tornata elettorale regionale, quando però si poteva votare nella sola giornata di domenica: solo il 45,37 per cento alle 22 di ieri. Alla stessa ora, nelle precedenti consultazioni regionali del 2001 alle urne si erano già presentato il 65,2% degli elettori, ma allora si votava nella sola giornata di domenica.
A sfidarsi sono il presidente uscente Michele Iorio per il centrodestra e Roberto Ruta per il centrosinistra.
Alla chiusura delle urne di ieri, nella provincia di Campobasso avevano votato 105.499 elettori, pari al 45,3%; nella città capoluogo 24.578 (56,12%), in quella di Isernia 43.338 (46,43%), nella città di Isernia 10.398 (54,53%). Oggi, subito dopo le 15, partiranno le operazioni di scrutinio.
Iorio è stato eletto presidente della Regione Molise l’11 novembre del 2001. All’epoca vinse con il 58,2% dei consensi. Il Molise tornò nel 2001 al voto perché le precedenti elezioni del 2000 furono annullate per ricorso giudiziario.
Gli elettori interessati a questa consultazione sono 327.637, di cui 234.296 della provincia del capoluogo di regione e 93.341 della provincia di Isernia. Oltre 40 mila sono i molisani residenti all’estero. Al candidato del centrodestra sono collegate le liste provinciali di Forza Italia, Alleanza nazionale, Udc, Nuova Dc, Pensionati, Progetto Molise, Molise civile, Alternativa sociale- Mussolini; al candidato del centrosinistra invece Democratici di sinistra, Comunisti italiani, Sdi, Rifondazione comunista, Margherita, Verdi, Italia dei Valori, Popolari Udeur. I risultati delle elezioni saranno consultabili sul sito del ministero dell’Interno, www.interno.it.