Affondano le banche Si salva Lottomatica

Seduta pesante a Milano con il Ftse Mib in calo del 2,44% a 19.783 punti, sotto la soglia 20.000. A guidare i cali è stata ancora una volta Fonsai (-8,91%), sotto aumento di capitale, e alla vigilia delle decisioni dell’Antitrust sugli accordi per l’ingresso di Unicredit nella società. Tonfo, fuori dal paniere principale, anche per la holding Premafin (-8,1%) e per l’altra compagnia del gruppo, la Milano Assicurazioni (-5,17%). Male le banche, con Unicredit (-7,06%) a guidare il ribasso che ha coinvolto tutto il settore: Ubi (-6,58%), Bpm (-6,34%), Mps (-6,22%), Banco Popolare (-5,07%), Intesa Sanpaolo (-4,46%) e Mediobanca (-3,51%). Non è andata meglio a Mediaset (-3,94%), di cui Morgan Stanley ha tagliato il prezzo obiettivo. Perdite più basse, rispetto al resto del listino, per Mondadori (-1,56%), mentre Cir (+0,98%) ha recuperato il calo della vigilia grazie al ritiro della norma salva-Fininvest dalla manovra. In controtendenza Lottomatica (+2,7%). Calo più contenuto per Londra (-0,35%), Francoforte (-11%) e Parigi (-0,44%).