Afghanistan, ancora kamikaze nel Sud

Kabul - Tre kamikaze si sono fatti saltare in aria in Afghanistan nell’arco di pochi minuti. Il numero dei feriti si aggira intorno alla quindicina, mentre sembrano essere quattro i morti civili.

Lashkar Gah Due kamikaze si sono fatti esplodere a Lashkar Gah, capoluogo della provincia meridionale afghana di Helmand, dove è in corso una grande offensiva congiunta Nato-afghana contro le roccheforti dei talebani e dei narcotrafficanti. Sette persone sono rimaste ferite nei due attentati. Il primo terrorista ha colpito un convoglio umanitario di un'agenzia internazionale nel centro cittadino, ha riferito una fonte britannica dell'acquartieramento Nato locale. "L'aggressore è morto e vi è un ferito lieve tra il personale internazionale del convoglio", ha precisato il portavoce. Il vice capo della polizia provinciale ha aggiunto che tra i feriti vi sono "due bambini e due operai locali". Dopo circa 15 minuti un uomo con indosso una cintura di esplosivo è stato intercettato mentre si avvicinava all'acquartieramento dell'Esercito nazionale afghano (Ana), sempre in città. "Le guardie hanno intimato l'alt, ma l'uomo lo ha ignorato e mentre i militari hanno sparato colpi di avvertimento ha azionato il detonatore", ha riferito una fonte ufficiale. Il terrorista "è ridotto a brandelli, un soldato e un ufficiale dell'Ana sono rimasti feriti".

Spin Boldak Un altro kamikaze si è fatto saltare in aria in una località vicina al confine con il Pakistan, uccidendo quattro civili, tra le vittime un quattordicenne. Altre otto persone sono rimaste ferite. Il terrorista aveva da poco traversato il confine proveniente dal Pakistan quando si è fatto esplodere in un'affollata zona pedonale. L'attentato è avvenuto nel distretto di Spin Boldak, provincia di Kandahar.