Afghanistan, colpisce kamikaze in bicicletta: morti due soldati tedeschi e cinque bambini

Un’esplosione innescata da
un attentatore suicida ha colpito dei militari tedeschi della
forza di assistenza alla sicurezza della Nato a Khunduz, nel nord del Paese. Secondo la stessa Isaf, l'attacco avrebbe causato la morte di almeno cinque banbini e due soldati

Kabul - Un’esplosione innescata da un attentatore suicida ha colpito dei militari tedeschi della forza di assistenza alla sicurezza della Nato (Isaf) a Khunduz, nel nord dell'Afghanistan. Il kamikaze, in bicicletta, si sarebbe fatto esplodere al momento del passaggio di un convoglio. Il bilancio parla di due morti tra le truppe di Berlino e di cinque bambini. Lo ha reso noto la forza Nato in Afghanistan.

Morti e feriti Le notizie che arrivano dall'Afghanistan sono ancora contrastanti. L’Isaf da parte sua ha detto che "un attentato con autobomba ha colpito una pattuglia di soldati dell’Isaf a Kunduz, dove è di stanza il contingente tedesco. Diversi fra essi sono stati uccisi e feriti", aggiungendo che "anche dei civili sono stati uccisi". Secondo la polizia afghana, nell’attentato sarebbero rimasti uccisi "almeno cinque bambini", mentre "almeno due militari" sono rimasti feriti. Secondo il governatore della provincia di Kunduz, Mohammad Omar, altri due soldati tedeschi sarebbero, poi, rimasti feriti nell'attentato. Tuttavia, il numero di vittime e feriti risulta ancora difficile da accertare: lo stesso portavoce dell’Alleanza Atlantica che, dal quartier generale di Kabul ha annunciato l'attentato si è rifiutato di specificare la nazionalità dei militari colpiti.

La dinamica dell'attentato Il kamikaze si è fatto saltare in aria al passaggio di un convoglio motorizzato delle truppe tedesche inquadrate nell’Isaf. Nell’area è di stanza proprio il contingente della Germania e lo stesso ministero della Difesa di Berlino ha comunque poi confermato che le sue truppe sono state attaccate da un kamikaze a Kunduz, pur senza fornire dettagli quanto alle vittime. Fonti della polizia locale in precedenza avevano reso noto che due soldati tedeschi hanno riportato gravi lesioni. Il portavoce dell’Isaf ha aggiunto che l’esplosione ha provocato morti anche tra i civili afghani: stando alle fonti di polizia, si tratterebbe di cinque bambini.

L'attacco di sabato L’attacco terroristico segue di tre giorni quello di sabato scorso messo in atto contro le truppe italiane a Herat, nell’ovest del Paese. In quell'occasione ferite lievi erano state riportate da cinque soldati. Soltanto l’attentatore suicida aveva perso la vita.

Rapito un ex candidato Un commando di uomini armati ha rapito a Kabul l’ex candidato alla presidenza Humayun Asifi, 63 anni, e due suoi parenti. Il sequestro è avvenuto alle undici di ieri sera (ora locale) mentre i tre tornavano a casa, nel quartiere occidentale di Zemarai Bashary, secondo quanto ha riferito oggi il ministero degli Interni afghano. Asifi, tornato in Afghanistan dall’esilio, era stato uno dei 18 candidati alle presidenziali del 2004. Nesusno fino a ora ha rivendicato il rapimento.