Afghanistan, dall’Udc un aiutino a Prodi

L’Unione fatica a trovare un accordo sulla missione in Afghanistan, ma scopre un’inaspettata stampella al suo precario equilibrio nell’Udc che fa sapere di essere pronta a votare sì al rifinanziamento della missione: «Non è immaginabile un voto parlamentare contrario, salvo nel caso di questione di fiducia», è la linea centrista. «Assurdo e inaccettabile» è l’altolà del coordinatore di Forza Italia all’iniziativa dell’Udc. Tutto questo mentre il premier Romano Prodi cerca un accordo telefonico in extremis con il segretario del Prc Franco Giordano. L’obbiettivo è fargli cambiare idea sul rifinanziamento.