Afghanistan, feriti 2 militari italiani

Durante un’operazione di scarico da un elicottero nella base di Bala Morghab, nella quale erano impegnati militari italiani, americani e afgani, uno di questi ultimi ha fatto fuoco sugli altri<br />

Kabul - Due militari italiani sono rimasti lievemente feriti nella zona di Bala Murghab durante un’operazione di scarico di materiale da un elicottero. Medicati in infermeria, entrambi hanno già ripreso servizio. Tra i feriti ci sarebbe anche un soldato statunitense. L'episodio, secondo quanto riferito dallo Stato maggiore della Difesa, è avvenuto stamani alle 11.30 (le 8 in Italia). "Durante un'attività di rifornimento logistico a Bala Morghab, un soldato dell'esercito afgano - ricostruiscono allo Stato maggiore - ha aperto il fuoco contro il personale delle forze Isaf (International Security Assistance Force) che sovraintendeva a questa operazione". In seguito alla sparatoria "due militari italiani sono rimasti lievemente feriti: uno ha riportato una lieve ferita alla coscia sinistra mentre l'altro, oltre a una leggera ferita alla coscia destra, anche un piccolo trauma a un dito della mano destra. Medicati nell'infermeria da campo della base operativa avanzata di Bala Morghab i due militari italiani hanno ripreso regolarmente il servizio".

Il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, "prontamente informato del ferimento dei due militari italiani, ha espresso il proprio compiacimento per il comportamento dei nostri soldati, che, benché feriti, ancorché lievemente, dopo le cure mediche hanno immediatamente ripreso la propria attività di servizio". E' quanto si legge in una nota del ministero della Difesa.