Afghanistan: kamikaze contro convoglio italiano, nessun ferito

Attacco contro i nostri soldati, nessun soldato è rimasto ferito. Lo riferiscono fonti del comando del contingente italiano ad Herat. Il terrorista si è fatto esplodere contro un'auto blindata che ha resistito allo scoppio<br />

Roma - Un attentato kamikaze è stato compiuto poco fa in Afghanistan nei confronti di un convoglio militare italiano: nessun soldato è rimasto ferito. Lo riferiscono fonti del comando del Contingente italiano ad Herat. I fatti - riferisce il colonnello Carmelo Abisso, portavoce del Comando regionale ovest della missione Nato-Isaf - sono avvenuti intorno alle 11:15 locali, quando un convoglio del Prt (Team di ricostruzione provinciale) italiano di Herat si trovava a pochi chilometri dalla città. I militari stavano tornando alla base dopo aver partecipato alla cerimonia della posa della prima pietra di un centro sociale per vedove, quando un'esplosione ha investito il primo mezzo del convoglio, un Toyota bianco blindato. Gli accertamenti sono ancora in corso ma, secondo le prime informazioni, a farsi esplodere sarebbe stato un kamikaze a piedi. La vettura ha però resistito all'urto e, anche se gravemente danneggiata, è riuscita a proteggere gli occupanti. "Nessun nostro militare èrimasto ferito", ha ribadito il colonnello Abisso.