Afghanistan, ora i mariti possono stuprare le mogli 

La denuncia delle Nazioni Unite: una legge che sta per essere pubblicata nega ogni minima libertà alle donne, obbligandole a &quot;concedersi&quot; ai mariti. L'Aja, si è aperta la conferenza dell'Onu sull'Afghanistan: <strong><a href="/a.pic1?ID=340376">l'Iran apre alla ricostruzione</a></strong>

Kabul - All’Aja hanno preso il via i lavori della Conferenza internazionale delle Nazioni Unite sull’Afghanistan. Il presidente Hamid Karzai è soddisfatto: "È importante che il mondo guardi a noi". Il mondo, in effetti, guarda verso Kabul. Ma nonostante i talebani non ci siano più continua a vedere cose strane. Qualcosa che urta profondamente le coscienze: una nuova legge, infatti, schiaccia i diritti delle donne.

Violenze sulle donne La norma non è ancora stata pubblicata ma già se parla molto perché rappresenta un durissimo colpo ai diritti delle donne afgane. Secondo quanto riferiscono fonti dell'Onu le donne sarebbero obbligate a "concedersi" ai mariti senza poter opporre alcuna resistenza. Poi, tra le altre limitazioni alla libertà delle donne, ci sarebbe quello di uscire di casa da sole, di potersi cercare un lavoro e di andare dal medico senza il permesso del marito. Stessa musica nei casi di custodia dei figli: il giudice la darebbe solo ai padri o, al massimo, ai nonni.

Le elezioni di agosto Molti vedono in questa legge un "giochino politico" di karzai per ingraziarsi i fondamentalisti islamici. Tra poco, infatti, il paese sarà chiamato a votare il presidente e ogni sostegno può essere buono per vincere. Secondo il quotidiano inglese Independent, invece, il provvedimento restrittivo arriva dopo le forti pressioni iraniane.

Gli sciiti e la Costituzione "E' la peggiore legge di tutto il secolo - ha detto la deputata Shinkai Karokhail -. "E' totalmente sfavorevole alle donne e renderà loro ancora più vulnerabili". La costituzione afgana concede alla minoranza sciita (10% della popolazione) di poter avere una legge sulla famiglia basata sulla tradizione. Ma l'Afghanistan ha anche una Costituzione che garantisce glistessi diritti e le stessi libertà alle donne.