Afghanistan, rapiti due cooperanti francesi

Kabul - Il governatore della provincia di Nimroz ha confermato che i due cooperanti francesi scomparsi nei giorni scorsi nell'Afghanistan sud-occidentale sono stati rapiti dai Talebani. "Li hanno sequestrati i Talebani e sono nelle loro mani2, ha fatto sapere Ghulam Dastgir Azad all'indomani della rivendicazione di un portavoce dei guerriglieri. Il ministero dell'Interno ha riferito che 200 uomini delle forze di sicurezza sono impegnati nelle indagini su questo caso. I due francesi, un uomo e una donna, sono dipendenti della Ong transalpina Terre d'enfance e sono stati sequestrati insieme a due interpreti e a un autista afghani mentre erano in viaggio tra Nimroz e la città di Herat, dove sono schierati i militari italiani.

La provincia sud-occidentale di Nimroz confina con quella di Helmand dove un mese fa era stato sequestrato l'inviato di Repubblica Daniele Mastrogiacomo, insieme al suo autista, decapitato dai talebani, e al suo interprete, ancora nella mani del mullah Dadullah. Terre d'enfance gestisce un progetto umanitario a Zaranji, vicino al confine con l'Iran, un'area in cui la guerriglia talebana è molto attiva.