Africa, musica contro l’ingiustizia

Battere quell’«insopportabile ingiustizia del mondo» che è la situazione dell’Africa. È questo, usando le parole di Veltroni, che ha portato ieri in piazza alcune decine di migliaia di persone che per tutto il pomeriggio e poi per tutta la serata (anche sotto l’acquazzone delle 18,30) hanno partecipato a Italia-Africa. Prima con il corteo e poi con il concerto a piazza del Popolo, romani, giovani e comunità africane hanno voluto far sentire la loro voce per svegliare sul dramma dell’Africa le organizzazioni internazionali. E anche le forze politiche, in modo bipartisan e le cariche istituzionali hanno dato il loro sostegno: da Ciampi a Casini, da Fini a Bertinotti.

Annunci

Altri articoli