Afta in bocca, muore bimbo di 3 anni

La Procura di Milano vuole far luce sulla morte di un bimbo di tre anni avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì scorsi all'ospedale Buzzi. La magistratura, non ritenendo comunque che la responsabilità possa essere attribuita ai medici che hanno preso in cura il piccolo, ha disposto l'autopsia. Il bambino, che abitava a Varese, aveva un'afta in bocca. I genitori lo curano con un colluttorio ma con scarsi risultati. Dopo qualche ora la situazione non migliora e i fastidi continuano. Il padre si reca in farmacia e acquista uno speciale gel, che poi somministra al bambino. Ma le condizioni di salute del bimbo inspiegabilmente precipitano: sta molto male e accusa, tra l'altro, forti dolori alle gambe. Mamma e papà, preoccupati, lo portano di corsa all'ospedale di Varese dove i medici verificano immediatamente che lo stato di salute del bambino è molto grave. Subito viene disposto il suo trasferimento all'ospedale Buzzi di Milano. Arrivato al pronto soccorso del Buzzi, il piccolo muore dopo una ventina di minuti.