Alì Agca resterà in carcere fin dopo il 2010

Ankara. Nuova versione sui termini della pena di Alì Agca. L’attentatore alla vita di papa Giovanni Paolo II non sarà rilasciato il 18 gennaio 2010, ma «qualche anno più tardi». Lo ha stabilito la Corte di cassazione turca, annullando la precedente decisione del secondo tribunale penale di Uskidar, Istanbul. La Cassazione ha tenuto conto non solo dell’omicidio del giornalista Abdi Ipekci, commesso da Agca nel 1979, ma anche di due sue precedenti rapine a mano armata, per le quali era stato condannato a 36 anni, ridotti a 21 in base al nuovo codice penale. Poiché l’iter giudiziario di questi due processi non è terminato, la data della scarcerazione effettiva di Agca sarà nota solo dopo il suo completamento, tenendo conto anche dell’amnistia intervenuta nel 2001. Agca fu liberato anticipatamente il 12 gennaio scorso a causa dei calcoli errati di un giudice, e arrestato otto giorni dopo.