Agenti in aula per la lezione di «botti»

Tra i consigli: leggere bene le istruzioni e diffidare delle bancarelle improvvisate

«A Capodanno non rovinatevi la festa». Con questo slogan i poliziotti di Cinisello Balsamo scendono in campo per informare i più giovani sui rischi di un uso «sconsiderato» dei fuochi artificiali. In previsione delle festività, e in particolare della notte di San Silvestro, le forze dell’ordine hanno infatti organizzato una serie di incontri con gli studenti per spiegare loro i rischi a cui possono andare incontro. Davanti ai ragazzi delle scuole medie inferiori della città, i poliziotti hanno portato con loro oltre ai petardi più comuni anche le immagini di quei giochi pericolosi che lo scorso anno hanno provocato numerosi feriti in tutta Italia. L’iniziativa, che rientra nel progetto «Educare alla legalità», punta a insegnare festeggiare divertendosi ma in tutta sicurezza. Vinta la titubanza e l'iniziale diffidenza gli scolari hanno infatti rivolto moltissime domande agli esperti chiedendo soprattutto quali fossero i petardi legali e quali i pericoli nel maneggiate quei «botti speciali» che non si vendono nei negozi ma che qualche amico era pronto a procurare loro.
«La polizia di stato - spiegano gli uomini guidati dal vice questore Stefano Silvestris - è impegnata soprattutto a Natale a contrastare la vendita illegale di fuochi artigianali o non autorizzati. Ma l’uso non corretto rende pericolosi anche quelli di libera vendita. Per questo portiamo avanti un'attività informativa di prevenzione rivolta soprattutto ai giovani per far capire loro come utilizzare i fuochi d'artificio nel modo più corretto».
Oggi gli agenti faranno visita alla scuola media Garcia Villas dove molti degli studenti ricordano ancora il grave incidente accaduto lo scorso anno a due ragazzini che, giocando all'interno del parco di via Cilea, hanno raccolto dei petardi da terra che gli sono però scoppiati in mano. «Spesso - continuano gli agenti - i più piccoli sono le vittime della leggerezza degli adulti che utilizzano insensatamente fuochi artificiali legali e illegali. Insegnando loro però a non raccogliere da terra niente di pericoloso e a utilizzare quello che vuole essere un oggetto di divertimento, speriamo di trasformare il Capodanno in una festa».
Quattro i consigli degli agenti per dare il benvenuto al nuovo anno in tutta sicurezza: diffidare delle bancarelle improvvisate, dove spesso si vendono prodotti non conformi e vietati, leggere attentamente, prima dell'acquisto, le istruzioni d'uso, allontanarsi da chiunque fumi vicino ai botti, non dirigere mai un fuoco artificiale in direzione delle persone vicine.