Gli agenti fischiano Casini: «Traditore»

«Vergogna», «Traditore», «Torna a Palermo»: così i rappresentanti delle forze dell’ordine scesi in piazza ieri a Roma per protestare contro la Finanziaria hanno accolto Pierferdinando Casini. Il leader Udc è stato fischiato sonoramente, mentre applausi sono stati riservati a Gianfranco Fini. Casini comunque non si è scomposto («Ho sentito solo applausi»), ma adesso dovrà affrontare le critiche del suo partito dopo lo strappo definitivo con la Cdl. Molti infatti - Giovanardi in testa - non condividono la linea e anche la base del Nord Est si schiera contro il leader: «Suicidio rompere l’alleanza».