Agenti di quartiere arrestano balordo subito dopo il colpo

Rapina negozio di telefonia ma viene subito dopo arrestato da un poliziotto di quartiere. L’altro giorno intorno alle 14.30 in corso Genova due poliziotti del commissariato Porta Genova in servizio al quartiere «Coni Zugna», stavano pattugliando la zona quando, in corso Genova hanno notato un uomo uscire in fretta da un negozio di telefonia. Il «cliente», alla vista degli agenti, ha accelerato il passo, poi quando gli hanno intimato di fermarsi è fuggito di corsa. I due agenti lo hanno inseguito a piedi per un lungo tratto poi in viale Papiniano sono riusciti a bloccarlo: il malvivente li ha anche minacciati con una pistola, poi rivelatasi una riproduzione, ma i poliziotti sono riuscita ad ammanettarlo. Il giovane Armando C., di 21 anni, è stato arrestato. In tasca aveva 750euro in contanti, soldi rubati poco prima al negozio di telefonia «il Telefonino». Gli agenti hanno perquisito il domicilio dell’uomo, all’hotel Victoria di Varedo, e hanno trovato 50 pallottole a salve e 55 schede telefoniche probabilmente rubate. Il giovane, originario di Policastro era, almeno finora, incensurato.