Agenzia nucleare, Veronesi presidente

Via libera del cdm alla nomina del consiglio dell'Agenzia per la sicurezza nucleare.
Nel direttivo Maurizio Cumo, Marco Enrico Ricotti, Michele Corradino e Stefano Dambruoso. L'oncologo: mi dimetterò da senatore<br />

Roma - Il consiglio dei ministri ha deliberato la nomina dei componenti del consiglio direttivo dell’Agenzia per la sicurezza nucleare. Alla presidenza è stato nominato, su indicazione della presidenza del Consiglio dei ministri, il professor Umberto Veronesi. Gli altri componenti sono Maurizio Cumo e Marco Enrico Ricotti, indicati dal ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, e Michele Corradino e Stefano Dambruoso, indicati dal ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo. Le nomine sono state trasmesse alle Camere per i pareri di legge.
"Con questo provvedimento - commentano i ministri Prestigiacomo e Romani - prende il via la fase operativa dell’istituzione dell’agenzia per la sicurezza nucleare, organismo che rappresenta uno snodo fondamentale nell’ambito del complesso iter che porterà l’Italia a integrare con il nucleare la sua strategia energetica nazionale".

Maurizio Cumo è professore ordinario di impianti nucleari presso la facoltà di Ingegneria dell'università La Sapienza. Ha ricoperto diversi incarichi presso importanti centri di ricerca, tra cui il comitato scientifico del programma finalizzato energetica del Cnr e il comitato direttivo dell'Ises. Fa parte della commissione grandi rischi della presidenza del consiglio dei ministri ed è socio dell'accademia nazionale delle scienze. Nel biennio 2000-2002 è stato presidente della Sogin, società per la gestione degli impianti nucleari italiani. Ha al suo attivo oltre 220 pubblicazioni scientifiche.
Marco Enrico Ricotti, laureato in ingegneria nucleare, è professore ordinario presso il dipartimento energia, divisione energia nucleare del politecnico di Milano. Esperto in reattori nucleari di nuova generazione, sistemi e analisi di sicurezza, termoidraulica, simulazione dinamica ai fini di sicurezza e controllo, attualmente è rappresentante d`area presso il Senato accademico. E' stato, tra l'altro, vicedirettore del dipartimento di energia e membro del nucleo di valutazione di ateneo.
Michele Corradino, consigliere di stato, è attualmente capo di gabinetto del ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare e ha svolto il ruolo di capo di gabinetto e di consigliere giuridico in diversi ministeri. Docente di diritto amministrativo in diverse università.
Stefano Dambruoso, magistrato, già sostituto procuratore della repubblica di Milano, è stato componete della direzione distrettuale antimafia di Milano, consulente dell’istituto internazionale dell'Onu per la ricerca sulla lotta al crimine organizzato e al terrorismo ed esperto giuridico presso la rappresentanza permanente italiana dell'Onu a Vienna. Attualmente è capo dell’ufficio per il coordinamento dell’attività internazionale del ministero della giustizia.

Veronesi: mi dimetterò da senatore Umberto Veronesi ha annunciato che si dimetterà da senatore del Pd ora che ha ricevuto l’incarico di presidente dell’agenzia nazionale per la sicurezza nucleare. "Non posso restare in tutti e due i ruoli, continua invece il mio impegno nella lotta contro il cancro".