Aggredì il ciclista, chiesto il giudizio immediato

Il giudizio immediato è stato richiesto per Marcelo Relu, il 19enne romeno accusato con un connazionale di 15 anni di aver aggredito e rapinato nel pomeriggio del 17 agosto scorso un ciclista, Luigi Moriccioli, imputato con l’accusa di rapina pluriaggravata e lesioni gravissime. L’evidenza della prova e l’interrogatorio di garanzia, nel corso della quale la persona sottoposta alle indagini ha peraltro ammesso le proprie responsabilità, sono state le condizioni grazie alle quali il pm Giuseppe Amato ha potuto fare la richiesta del rito speciale, caratterizzato dal fatto che con esso si evita il dibattimento e la decisione viene presa in udienza preliminare. La richiesta di giudizio immediato passerà ora al vaglio del giudice per le indagini preliminari Enrico Imprudente che entro cinque giorni dovrà fissare la data del processo. Si tratta dello stesso gip che sabato scorso ha sottoposto a interrogatorio di garanzia Relu e che, dopo aver convalidato il fermo del romeno, ha emesso nei suoi confronti un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Al ciclista sessantenne, soccorso e trasportato all’ospedale San Camillo, i due romeni avevano rubato un telefono cellulare, il portafoglio e un iPod. Mentre Relu ha però sostanzialmente confessato, il complice minorenne ha ammesso di aver partecipato alla rapina ma ha negato ogni partecipazione all’aggressione.